Eliminazione dei farmaci e agenti chimici

Con la distruzione mirata di composti chimici indesiderati noi presentiamo dei metodi molto economici per l'eliminazione degli agenti in farmacia e chimica. In questi metodi forniamo diverse profondità di trattamento. I nostri sistemi UV sono in grado di distruggere selettivamente alcune sostanze, e di ristabilire la biodisponibilità.

  •     Antibiotici, p. es. sulfamide, ...
  •     Ormoni, p. es. Ciproterone acetato, letrozolo, Ethinyestradiol, levonorgestrel...
  •     strutture complesse, come ad esempio Pantopranzolo, urapidil, ...

Se desiderato, un ulteriore ossidazione in questi sistemi UV può completamente mineralizzare l'organica insieme  alla matrice.

Rilascio üer la rimulazione dell'API

Eliminazione di farmaci citostatici

I Cytostakics sono tra gli ingredienti attivi che soddisfano le massime esigenze in termini di eliminazione. I principi attivi sono generalmente molto potenti e non devono entrare in contatto con il personale operativo.
Inoltre, una completa distruzione degli agenti citostatici mediante processo ossidativo è necessaria e possibile.
Il grande vantaggio dell'ossidazione UV dei citostatici di Enviolet è il basso costo di proprietà. La combustione dei principi attivi è molte volte più costosa e allo stesso tempo la combustione di acqua non è un processo ecologicamente sensibile.

Ossidazione UV degli ormoni

Gli ormoni possono essere eliminati in modo molto efficiente mediante l'ossidazione UV. Un gran numero di sistemi UV Enviolet nell'industria farmaceutica viene utilizzato per eliminare gli ormoni altamente potenti.
Il processo Enviolet è molto robusto ed efficiente. Pertanto, l'utente ha a disposizione un metodo di smaltimento poco impegnativo ed estremamente conveniente.
Un particolare vantaggio del processo Enviolet è che non richiede alcun pretrattamento e non vengono generati flussi secondari contaminati.
Pubblicazione sulla ripartizione degli ormoni in HPM (Aenova)

Ossidazione UV di antibiotici

Gli antibiotici sono composti problematici per il trattamento delle acque reflue perché in presenza di biodegradazione non è possibile o solo a basse concentrazioni di antibiotici.
L'ossidazione UV UV viene utilizzata per disintossicare le acque reflue in molti produttori di antibiotici. L'ossidazione UV viene solitamente utilizzata come pretrattamento per il liquido madre altamente caricato, che successivamente viene diluito a causa dell'alto carico salino con altri effluenti di fabbrica nel trattamento biologico.
L'ossidazione UV degli antibiotici è un bell'esempio in cui gli effluenti con alto COD (50 - 80 g/L) e alti carichi salini (fino a 200 g/L) vengono disintossicati con la foto-ossidazione con successo.
Oltre agli antibiotici, altri composti come i fenoli vengono convertiti mediante foto-ossidazione.